Missioni, da Vicenza partono 130 giovani

Si rinnova l’impegno missionario dei giovani della diocesi di Vicenza. Quest’anno sono oltre 130 i giovani dai 18 ai 35 anni (più una famiglia con due bambini) che hanno deciso di dedicare le loro vacanze estive al volontariato in terra di missione. Sono stati preparati da diverse associazioni e realtà ecclesiali: Insieme per la missione, Operazione Mato Grosso; Non dalla Guerra; Seminario Vescovile, Comunità Abramo, Comunità Papa Giovanni XXIII, Istituto Farina. Tra le destinazioni ci sono i paesi dell’America del Sud (Perù. Ecuador, Bolivia, Colombia) del centro America (Guatemala), dell’Africa (Costa d’Avorio, Mozambico), del Medio Oriente (Giordania), dell’Asia (Thailandia, Filippine). Non manca l’impegno per l’Italia, in alcune zone segnate da particolari situazioni sociali.

Venerdì la veglia. Da qualche anno i giovani che affrontano questa esperienza  s’incontrano in una “veglia dell’invio”, dove hanno la possibilità di conoscersi, dialogare, pregare, riflettere e condividere i propri bisogni per affrontare con totale impegno un’estate in mezzo ai più bisognosi, lontani dalle proprie case e dai propri cari. Sarà presente anche il Vescovo Beniamino Pizziol, a sottolineare l’importanza di questa esperienza a cui vanno incontro i giovani volontari. L’appuntamento è al Santuario di Santa Libera a Malo (VI) venerdì 14 giugno alle 20.30.

@laudatosie