Parmitano dallo Spazio: “Vedo deserti avanzare e ghiacci squagliarsi”

Il riscaldamento globale è il nemico numero uno del pianeta. Luca Parmitano, l’astronauta italiano dell’Esa e colonnello pilota sperimentatore dell’Aeronautica Militare, in collegamento in diretta dalla Stazione Spaziale Internazionale, ha parlato con i giornalisti italiani dei cambiamenti climatici.

Parmitano ha ricordato che “la Stazione Spaziale Internazionale è una delle piattaforme che possono dare conoscenza per quanto riguarda il riscaldamento globale. L’Agenzia Spaziale Europea ha un programma satellitare che fa osservazione terrestre ad altissima definizione, ed è lì che abbiamo visto i dati scientifici che ci danno idea di quale sia il trend del riscaldamento globale. Noi dalla ISS possiamo fare osservazione umana. Quello che posso dire è che io ho visto davvero i cambiamenti, nelle foto mie e dei colleghi degli ultimi sei anni; ho visto i deserti avanzare, ho visto i ghiacci squagliare, nelle foto che erano mie e che adesso continuerò a fare”.

Infine, un appello ai leader mondiali. “Spero che il nostro sguardo possa essere condiviso per allarmare la gente verso quello che è il nemico numero uno oggi, il riscaldamento globale. E che possa dare una spinta ai nostri leader, per fare tutto il possibile per cercare di migliorare la situazione. Ma non so se è possibile invertire questo trend, ma dobbiamo fare tutto il possibile per rallentarlo e fermarlo”.

Twitter/Facebook: @Laudatosie